Teucrium, Camedrio femmina

Nome latino: 
Teucrium Fruticans
Famiglia: 
Lamiaceae o Labiatae

Undefined
Coltivazione: 

Viene coltivato per l’utilizzo nei giardini come pianta ornamentale e per la realizzazione di siepi.
Si coltiva in terreni leggeri, ben drenati; ama le posizioni in pieno sole.
Si piantano in aprile-maggio, in posizioni riparate.
Di Teucrium fruticans va apprezzato il rapido accrescimento e l'eccezionale resistenza ai venti.
Sopporta anche lunghi periodi di siccità, ma perde molte foglie e il suo aspetto intristisce.
Essendo pianta molto ramificata, si presta per creare belle siepi o folte macchie su pendii assolati; se gli assicurate uno sfondo verde scuro potete contare su un effetto davvero impareggiabile.
Va potato dai rami vecchi alla fine dell'inverno, poichè se la potatura viene anticipata in autunno la pianta rischia di patire troppo i rigori invernali.
In aprile si asportano i germogli danneggiati dal freddo e si accorciano tutti i rami a metà della lunghezza.
Va protetto dai rigori dell'inverno nelle zone in cui il freddo si fa particolarmente sentire.

 

Proprietà terapeutiche: 

In erboristeria le foglie del camedrio femmina vengono utilizzate in infuso come diuretico e depurativo.

Curiosità: 

Il nome ricorda Teucro, primo re di Troia, che, secondo la leggenda, diffuse presso il suo popolo la conoscenza delle virtù medicinali di alcune piante di questo genere.

Zone del Giardino in cui si trova: 
29 aprile 2008 8 anni sono passati da quando ci hai accompagnati davanti al Signore per il nostro Sì…..sei stata per noi come una piccola guida che ci apriva una nuova strada e, come un angelo, ci teneva per mano. Oggi sei con tutti gli angeli che ci proteggono, vegliano su di noi e ci guidano nella realizzazione di opere meravigliose come il giardino che mamma e papà hanno voluto realizzare con tutto il cuore. A noi piace pensare che in quel giardino gli angeli vengano a riposare e a portare conforto a chi passa per quel luogo speciale…..a noi piace immaginare che in “mezzo al cuore” Voi giochiate assieme e sento che Tu stai vegliando anche sui nostri angioletti che, con Te, hanno trovato il loro angolo di Paradiso. S. G. C.
-- Anonimo