Albero Dei Rosari, Albero Dei Paternostri

Nome latino: 
Melia Azedarach sinonimi: M. australis, M. japonica, M. sempervivens.
Famiglia: 
Meliaceae

Albero deciduo nativo di India, Cina meridionale e Australia.

Undefined
Coltivazione: 

L'albero dei rosari è una specie frugale e rustica.
Necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.
Si adatta ad ogni tipo di suolo, si adatta bene anche a terreni poveri e argillosi. Sopporta suoli con scarsa umidità, con pH di fino a 8, 5; anche la calce ed il sale.
In ogni modo si avvale di condizioni ambientali favorevoli e con clima mite, al riparo da venti e gelate, e su terreni freschi, mostra una notevole vigoria e una spiccata capacità di moltiplicazione emettendo polloni radicali vigorosi. In condizioni favorevoli di umidità e temperatura diventa invasiva comportandosi come infestante in parchi e giardini.
Sopporta molto bene le alte temperature e temperature minime fino a -10ºC
Resiste bene al freddo, all'inquinamento, al vento e tollera lunghi periodi di siccità.
 

Malattie Parassiti Avversità: 

Per le sue proprietà repellenti è praticamente immune da attacchi da parte dei fitofagi.

Proprietà terapeutiche: 

Per le sue proprietà tossicologiche, l'infuso diluito di foglie e corteccia è stato usato, in passato, per indurre il rilassamento dell'utero.

Curiosità: 

In passato il nocciolo dei frutti, duro e sferico, è stato largamente utilizzato nella realizzazione di rosari, prima dell'avvento delle materie plastiche.
I semi sono molto usati anche per costruire braccialetti, orecchini, ed in generale oggettistica e souvenir di ogni genere.
I fiori non attraggono le api e gli altri insetti impollinatori.
La pianta contiene, infatti, principi attivi ad azione repellente nei confronti degli insetti con proprietà simili a quelle dell'azadiractina, erroneamente ritenute insetticide. Le foglie possono essere usate come insettifughe per proteggere derrate o altri materiali.
Non devono assolutamente essere mangiate, perché altamente velenose.
Per le loro proprietà i frutti della Melia sono utilizzati per la preparazione di insetticidi, usati per prevenire i pidocchi e altre infestazioni parassitarie.
 

Zone del Giardino in cui si trova: 
Nel Giardino degli Angeli c'è un Giardino Segreto. Un angolino pieno di pace, dove una principessa timida e sorridente si rifugia a pensare. E lì, tra la sua musica e i suoi colori, la Principessa sogna. Nel Giardino Segreto del Giardino degli Angeli ci sono Roselline Bianche... E lì tra tutte ce n'è una chiusa, mai sbocciata, che si gode il sole freddo dei pomeriggi autunnali. Mi piace guardare dalle fronde del piccolo arco del Giardino Segreto...e vedo la piccola principessa che ammira le sue roselline bianche. La principessa danza, salta, va sull'altalena... Poi si ferma, volteggia e torna lì... sfiora quel piccolo bocciolino bianco, allontana da lì una lumachina troppo invadente, carezza quei petali delicati, bianchi, vellutati. Poi torna a danzare... nel sole. Mi piace immaginare che lì, in quel piccolo angolo del Giardino Segreto del Giardino degli Angeli, Sara e Chiara si tengono per mano, saltellano un po' insieme e il loro orizzonte si dilata nell'eternità.
-- mery