Stachys Byzantina.jpg
Stachys Bizantina fiori.jpg
Nome latino: 
Stachys Byzantina o Stachys Lanata
Famiglia: 
Lamiaceae / Labiatae
Caratteristiche generali: 

Pianta erbacea perenne sempreverde, originaria della regione del Medio Oriente, in particolare Turchia e Iran.
La pianta è sempreverde, ma può "morire" durante gli inverni più freddi e rigenerarsi dal colletto nella primavera successiva.
Le foglie sono spesse e un po’rugose, densamente coperte da entrambe le parti da una lanuggine grigio-argento, le foglie basali di forma oblungo-ellittica misurano circa  10 centimetri di lunghezza e 2,5 cm di larghezza, mentre quelle prodotte sugli steli fiorali sono notevolmente ridotti in dimensioni e sub sessili.
Il punto di forza di questa pianta è proprio il fogliame che forma un tappeto soffice e  argenteo, creando una copertura del terreno molto bello.
I fusti fioriferi, lunghi circa 10-22 cm, sono eretti, spesso ramificati, portano piccoli fiori rosa-porpora vellutato in giugno- luglio.
Moltiplicazione: fra ottobre e marzo-aprile si dividono i cespi e le porzioni si ripiantano immediatamente, direttamente a dimora.

 

Coltivazione: 

Si piantano in settembre-ottobre o in marzo-aprile, in tutti i terreni ben drenati, in pieno sole nelle zone settentrionali, in posizioni parzialmente ombreggiate, almeno nel pomeriggio  nei climi più caldi (troppo ombra può portare a malattie fogliari).
Possono sopportare senza problemi temperature molto rigide.
Queste piante amano un terreno fresco ed umido, per cui si intensificano le annaffiature durante i mesi caldi e siccitosi.
Da marzo ad ottobre si concimano utilizzando un un concime granulare a lenta cessione, da spargere attorno alle piante ogni 3-4 mesi.
E’ una pianta molto facile da coltivare, si utilizza soprattutto nelle bordure.
 

Malattie Parassiti Avversità: 

Non viene attaccata in genere da malattie o parassiti, può essere utile effettuare un trattamento preventivo contro le malattie fungine verso la fine dell'inverno; in seguito i trattamenti verranno praticati solo in caso di parassiti effettivamente presenti sulla pianta, cercando di utilizzare prodotti mirati e non ad ampio spettro. Evitiamo in ogni caso trattamenti durante la fioritura, per non nuocere agli insetti impollinatori.

Curiosità: 

In Brasile è anche utilizzata come erba commestibile.

Zone del Giardino in cui si trova: 
Veniamo spesso in questo paradiso costruito con tanto amore, passione e gestito da persone meravigliose. La piccola Sara è orgogliosa di Voi e dall'alto dei cieli è sempre con voi e vi dice Grazie. Christian e Monica
-- Christian e Monica