Venerdì 11 settembre 2009,il Giardino degli Angeli è stato premiato a Padova con una menzione speciale nell'ambito del concorso nazionale "La città per il verde", giunto alla sua decima edizione.
In questo concorso vengono premiati i più bei giardini pubblici di tutta Italia e nell'albo d'oro figurano città importanti o realtà più piccole ma suggestive.
Nella categoria che racchiude i comuni da 15.000 a 50.000 abitanti e che vedeva in lizza tante città, la qualificata giuria nazionale del premio, ha voluto riconoscere al nostro Giardino una menzione speciale, con la seguente motivazione.
Lo spirito che ci ha mosso a realizzare il Giardino degli Angeli era ben altro: non pensavamo minimamente nè speravamo di ricevere premi o riconoscimenti ufficiali: il nostro obiettivo era semplicemente riuscire a costruire qualcosa di bello, qualcosa che sarebbe piaciuto a Sara per dedicarlo a Lei e a tutti gli altri Figli che ci hanno lasciato troppo presto.
Questo riconoscimento ci fa molto piacere, così come ci fanno piacere i continui attestati di stima che troviamo sul libro dei visitatori e sul sito, o i complimenti che ci fanno tante persone che incontriamo al giardino.
Tutto ciò non fa altro che rafforzare la determinazione dei volontari a mantenere sempre al massimo il Giardino e a impegnarsi a far si che, attraverso il Giardino stesso, si possano aiutare concretamente tanti bambini che hanno bisogno di noi!
Grazie

foto-655.jpg
foto-656.jpg
Nel Giardino degli Angeli c'è un Giardino Segreto. Un angolino pieno di pace, dove una principessa timida e sorridente si rifugia a pensare. E lì, tra la sua musica e i suoi colori, la Principessa sogna. Nel Giardino Segreto del Giardino degli Angeli ci sono Roselline Bianche... E lì tra tutte ce n'è una chiusa, mai sbocciata, che si gode il sole freddo dei pomeriggi autunnali. Mi piace guardare dalle fronde del piccolo arco del Giardino Segreto...e vedo la piccola principessa che ammira le sue roselline bianche. La principessa danza, salta, va sull'altalena... Poi si ferma, volteggia e torna lì... sfiora quel piccolo bocciolino bianco, allontana da lì una lumachina troppo invadente, carezza quei petali delicati, bianchi, vellutati. Poi torna a danzare... nel sole. Mi piace immaginare che lì, in quel piccolo angolo del Giardino Segreto del Giardino degli Angeli, Sara e Chiara si tengono per mano, saltellano un po' insieme e il loro orizzonte si dilata nell'eternità.
-- mery