Iris-Sibirica.jpg
Nome latino: 
Iris Sibirica
Famiglia: 
Iridaceae
Caratteristiche generali: 

Iris di tipo rizomatoso
Le specie rizomatose, si dividono in Iris Barbate (o Pogoniris), Iris Non Barbate (o  Apogon) e Iris Crestate (o Evansia).
Le Iris Non Barbate (Apogon) si dividono in:
• Californicae
• Hexagona
• Levigata
• Sibirica
• Spuria

Pianta rustica che non teme il freddo invernale, anche quando le minime notturne sono molto basse. Altezza 90cm.
Le foglie sono lunghe 45-75 cm e larghe 2-3 cm, di colore verde oliva o scuro, con forma a nastro
Fioritura in maggio-giugno
Fiore lungo e largo 4 cm, azzurro, porpora, bianco, con fauce macchiata, formato da 6 segmenti di cui i 3 inferiori rivolti in basso e i 3 interni eretti
Moltiplicazione: i cespi si dividono ogni 4-5 anni in autunno, quando le foglie sono seccate o in primavera prima che ricominci la crescita. Si tagliano i rizomi in 4-8 porzioni e si ripiantano alla profondità di 2-3 cm.

Coltivazione: 

Pianta adatta per i terreni abbastanza umidi.
Le specie e gli ibridi della sottosezione Sibiricae si piantano dopo l’epoca di fioritura, alla fine dell’autunno, o in aprile.
I rizomi si interrano alla profondità di 2-3 cm, in terreno fertile e umido, in posizione soleggiata.
Crescono bene anche vicino all’acqua, ma non immerse.
Le radici sono molto superficiali, per cui è bene evitare zappettature intorno alle piante per non danneggiarle, si consiglia una pacciamatura con torba per limitare la crescita delle infestanti. Quando lo spazio lo permette, si piantano i rizomi a gruppi, alla distanza di 60 cm. l’uno dall’altro.

 

Sono Massimo, babbo speciale di Dario, ci siamo abbracciati Domenica: non vi dimenticherò mai più... Per Sara: Il tuo cuore lo porto con me, lo porto nel mio, non me ne divido mai, dove vado io, vieni anche tu. Qualsiasi cosa venga fatta da me, la fai anche tu. Non temo il fato, perché il mio fato sei tu. Non voglio il mondo, perché il mio mondo, il più bello, il più vero, sei tu. Questo è il nostro segreto profondo, radice di tutte le radici, germoglio di tutti i germogli, cielo dei cieli di un albero, chiamato vita, che cresce più alto di quanto l’anima spera. E la mente nasconde La meraviglia che le stelle separa, il tuo cuore esiste nel mio… Ecco il segreto più profondo, che nessuno conoscerà mai, radice delle radici, germoglio dei germogli, e cielo dei cieli di un albero chiamato vita, che cresce più alto di quanto l’anima possa sperare. Più vivo di quanto la mente possa celare. Prendo il tuo cuore, lo porto con me… nel mio. Edward Cummings.
-- Anonimo