Iris-Sibirica.jpg
Nome latino: 
Iris Sibirica
Famiglia: 
Iridaceae
Caratteristiche generali: 

Iris di tipo rizomatoso
Le specie rizomatose, si dividono in Iris Barbate (o Pogoniris), Iris Non Barbate (o  Apogon) e Iris Crestate (o Evansia).
Le Iris Non Barbate (Apogon) si dividono in:
• Californicae
• Hexagona
• Levigata
• Sibirica
• Spuria

Pianta rustica che non teme il freddo invernale, anche quando le minime notturne sono molto basse. Altezza 90cm.
Le foglie sono lunghe 45-75 cm e larghe 2-3 cm, di colore verde oliva o scuro, con forma a nastro
Fioritura in maggio-giugno
Fiore lungo e largo 4 cm, azzurro, porpora, bianco, con fauce macchiata, formato da 6 segmenti di cui i 3 inferiori rivolti in basso e i 3 interni eretti
Moltiplicazione: i cespi si dividono ogni 4-5 anni in autunno, quando le foglie sono seccate o in primavera prima che ricominci la crescita. Si tagliano i rizomi in 4-8 porzioni e si ripiantano alla profondità di 2-3 cm.

Coltivazione: 

Pianta adatta per i terreni abbastanza umidi.
Le specie e gli ibridi della sottosezione Sibiricae si piantano dopo l’epoca di fioritura, alla fine dell’autunno, o in aprile.
I rizomi si interrano alla profondità di 2-3 cm, in terreno fertile e umido, in posizione soleggiata.
Crescono bene anche vicino all’acqua, ma non immerse.
Le radici sono molto superficiali, per cui è bene evitare zappettature intorno alle piante per non danneggiarle, si consiglia una pacciamatura con torba per limitare la crescita delle infestanti. Quando lo spazio lo permette, si piantano i rizomi a gruppi, alla distanza di 60 cm. l’uno dall’altro.

 

Nel Giardino degli Angeli c'è un Giardino Segreto. Un angolino pieno di pace, dove una principessa timida e sorridente si rifugia a pensare. E lì, tra la sua musica e i suoi colori, la Principessa sogna. Nel Giardino Segreto del Giardino degli Angeli ci sono Roselline Bianche... E lì tra tutte ce n'è una chiusa, mai sbocciata, che si gode il sole freddo dei pomeriggi autunnali. Mi piace guardare dalle fronde del piccolo arco del Giardino Segreto...e vedo la piccola principessa che ammira le sue roselline bianche. La principessa danza, salta, va sull'altalena... Poi si ferma, volteggia e torna lì... sfiora quel piccolo bocciolino bianco, allontana da lì una lumachina troppo invadente, carezza quei petali delicati, bianchi, vellutati. Poi torna a danzare... nel sole. Mi piace immaginare che lì, in quel piccolo angolo del Giardino Segreto del Giardino degli Angeli, Sara e Chiara si tengono per mano, saltellano un po' insieme e il loro orizzonte si dilata nell'eternità.
-- mery