cornus florida.jpg
Nome latino: 
Cornus Florida "Rubra"
Famiglia: 
Cornaceae
Caratteristiche generali: 

Il genere “Cornus” comprende arbusti o alberi, a foglia caduca.
Il Cornus florida può raggiungere, in condizioni pedo-climatiche ideali, l’altezza di 5 - 6m, e un diametro di 6m.
Foglie ovate, di colore verde scuro, glauche sulla pagina inferiore, che diventano rosse in autunno. Brattee di colore rosa o rosso a Maggio.
Il frutto globoso compare dalla fine dell'estate.
Moltiplicazione: si può moltiplicare per seme, per talea o per propaggini.
I semi possono impiegare molto tempo per germinare, si fanno crescere 2 o 3 anni prima di metterle a dimora definitivamente.
Le talee di legno semimaturo lunghe 7-10 cm. si prelevano in luglio-agosto, si fanno radicare in una miscela di torba e sabbia, si trapiantano in vivaio nell’aprile successivo e si fanno crescere 2-3 anni prima di metterle definitivamente a dimora.
Si possono moltiplicare a settembre per propaggine, cioè piegando un ramo interrandolo, curvandolo in modo che la parte terminale sia rivolta verso l’alto. Separare dalla pianta madre dopo 2 anni.
 

Coltivazione: 

Predilige terreni non troppo asciutti, fertili, freschi, ricchi di humus, ben drenati, e leggermente acidi (valore pH: 5 – 7).
In  pieno sole la fioritura sarà più abbondante, ma tollera ombra parziale. 
Si tratta di una pianta abbastanza rustica e viene impiegata isolata, a gruppi,  a macchie, o in  siepi libere
Epoca d'impianto: autunno o inizio della primavera
Concimazione: con l'arrivo dei mesi autunnali possiamo mescolare al terreno alla base degli alberi del concime organico; in genere si interviene solo ogni 2-3 anni.
 

Zone del Giardino in cui si trova: 

cari Antonella e Valerio sono stata nel vostro giardino il 15 ottobre 2011 in occasione dell'incontro annuale di Ciaolapo.

In questa occasione entrando per la prima volta nel giardino ho avuto delle emozioni molto forti, soprattutto nel giardino segreto.... ho sentito la presenza vibrante della vostra Sara... percorrendo tutto il giardino ho avuto proprio l'impressione di percorrere la sua piccola e breve vita e mi sono commossa fino alle lacrime. Vedere te cara Antonella mi ha dato  serenità e pace interiore... non ho potuto resistere, uscendo dal giardino,  venire da te, salutarti e soprattutto abbracciarti, tenerti stretta per qualche minuto mi ha fatto sentire ancora di più la presenza di Sara accanto a noi...

Ti e vi ringrazio per tutto quello che fate e che mi avete donato quel giorno

Un abbraccio stretto stretto e un bacio alla vostra dolcissima Sara

-- Irma