Erba Gattaia

Nome latino: 
Nepeta Six Hills Giant (Specie: N. x faassenii Varietà: 'Six hills giant' )
Famiglia: 
Lamiaceae (ex Labiatae)

La N. x faassenii è una pianta erbacea cespitosa, decidua.
Foglie ovate di colore grigio-verde.

Undefined
Coltivazione: 

E' una pianta di facile coltivazione, che cresce in tutti i terreni, meglio se ben drenati, ma non secchi.
Piantare in posizione soleggiata.
Resistente al freddo.
A primavera emette molti nuovi germogli dal cespo che in breve riempiranno lo spazio e andranno a fiore lungo lo stelo.

La crescita è vigorosa, perciò è necessaria una potatura drastica degli steli più lunghi e disordinati da fare a giugno/luglio, lasciando così lo spazio ad una seconda produzione. Solo così riuscirete a mantenere un valore estetico a questa erbacea, che diversamente tende a svilupparsi disordinatamente. Effettuate poi una potatura totale in autunno o a fine inverno nelle regioni con inverni rigidi.
Non necessita di regolari annaffiature.
 

Malattie Parassiti Avversità: 

A volte può subire attachi dagli afidi

Curiosità: 

L’odore emanato dagli olii essenziali di queste piante è simile al ferormone secreto dai gatti nel periodo dell’accoppiamento, da qui il nome volgare di Erba Gattaia

Limoncina, Erba Luigia, Cedrina, Erba Limonaria, Erba Cedrina, Verbena Odorosa

Nome latino: 
Lippia Citriodora, Aloysia citrodora
Famiglia: 
Verbenaceae

Undefined
Coltivazione: 

La specie può essere piantata in piena terra solo nelle regioni a clima mite,  nelle altre regioni deve essere coltivata in contenitori che in autunno verranno trasportati all'interno, altrimenti disporre fogli di plastica intorno alle piante facendo in modo che non vengano a contatto con i rami.
Necessita di esposizione soleggiata e riparata, preferibilmente contro un muro esposto a sud.
Si coltiva in terra da giardino ben drenata e sabbiosa, predilige terreni umidi.
Durante la stagione estiva deve essera annaffiata frequentemente in modo che il terreno non sia mai asciutto, d'inverno deve essere appena umido. E' anche importante però  tenere il terreno ben drenato perché i ristagni d'acqua provocano l'ingiallimento delle foglie. se gli apici delle foglie e dei germogli appassiscono significa che la pianta soffre la siccità.
Concimazione: somministrare un fertilizzante completo in aprile - agosto.
Non necessità di particolari potature, salvo eliminare le parti secche o danneggiate

 

Malattie Parassiti Avversità: 

Non è soggetta a particolari parassiti o malattie

Uso in cucina: 

In cucina si usano le foglie con moderazione per dare sapore di limone alle vivande, ad esempio nei ripieni, per aromatizzare gelatine di carne, piatti di pesce, di pollo e altri volatili, per carni di maiale e selvaggina a cui toglie un poco l’asprezza, oppure tritate nelle insalate, macedonie, gelati e gelatine, marmellate, torte alla frutta o per preparare infusi o liquori d'erbe.

 

Proprietà terapeutiche: 

Sotto il profilo delle proprietà si possono ascrivere alla Lippia quelle di stimolare l'appetito, aiutare la digestione, eliminare i gas intestinali ed esercitare una blanda azione antispasmodica e sedativa generale.
Gli impacchi di Lippia/cedrina sugli occhi hanno un effetto rilassante e combattono gli occhi gonfi e arrossati.
Le foglie fresche di Limoncina possono essere messe in infusione per un bagno ristoratore, o per acque toniche del viso.
Un uso intenso e prolungato di questo alberello perenne può però provocare gastriti.
Essiccate, sono utilizzate nei pot-pourri e per la confezione di sacchetti antitarmici.
Nell’industria viene estratto un delicato olio essenziale usato in profumeria per saponi, dentifrici e cosmetici.
L'essiccazione avviene in luoghi bui ed areati, per la conservazione si consigliano sacchi di tela.

 

Curiosità: 

Deve il suo nome all'esploratore Augusto Lippi al quale Linneo la dedicò alla fine del 1700.
Il profumo emanato dalle foglie può durare anni e sono quindi un ottimo ingrediente per i pot-pourri.
 

Zone del Giardino in cui si trova: 

Liquidambar, Storace americano

Nome latino: 
Liquidambar Styraciflua
Famiglia: 
Hamamelidaceae

È un albero di origine nordamericana introdotto in Europa come pianta ornamentale nel 1681.

Undefined
Coltivazione: 

Si adatta a qualsiasi terreno, pur preferendo terreni umidi, ricchi, sciolti e ben drenati, molto profondi; in generale gradiscono terreni con ph leggermente acido, ma si adattano anche in terreni alcalini.
Collocare in posizioni soleggiate; accetta la mezzombra, anche se questo sicuramente va ad inficiare la colorazione autunnale.
Non teme il freddo, resiste alle basse temperature sino a -15, -20 C.
L'apparato radicale dei liquidambar tende ad allargarsi molto e a scendere molto in profondità, è consigliabile tenerne conto quando lo si mette a dimora.
L’apparato radicale superficiale è in grado di sollevare i marciapiedi o cordoli e costituisce un ostacolo alle operazioni di sfalcio del prato.  Per evitare quest’inconveniente è necessario porre la pianta ad una distanza dai marciapiedi o altre strutture similari, di almeno 3 metri
Può sviluppare grosse radici fittonanti dalla base del fusto. Per questo motivo è una pianta che non attecchisce molto facilmente, è consigliabile eseguire il trapianto in primavera e utilizzare piante cresciute in contenitore o piante giovani, le quali non hanno ancora sviluppato le radici profonde.
Epoca di impianto da novembre a marzo distanza minima di impianto 6 metri e superficie minima a disposizione per il singolo soggetto 9 mq.
Pur sopportando anche condizioni poco favorevoli, come siccità prolungata o terreni molto bagnati, i liquidambar preferiscono terreni leggermente umidi; è quindi bene controllare che il terreno attorno alla pianta non asciughi troppo, ed eventualmente intervenire con annaffiature non troppo abbondanti.
Concimazione: è bene fornire del concime ricco in azoto, almeno 2-3 volte all'anno, all'inizio e alla fine della primavera, e all'inizio dell'autunno; si può utilizzare del concime organico maturo, oppure del concime granulare a lenta cessione.
Una buona concimazione con stallatico maturo a fine autunno e inverno, insieme al terreno adatto, è il metodo per avere le colorazioni più belle in autunno.
 

Malattie Parassiti Avversità: 

Generalmente resistente, non si segnalano su esemplari adulti patologie significative, anche se possono essere colpiti dalle larve minatrici e dagli afidi.

Curiosità: 

Dalla pianta si estrae una resina profumata, dall'aroma di incenso, l'ambra liquida (da cui il nome spagnolo Liquidambar)chiamata anche storace, dall'aspetto di torba di colore nero.
Tale resina, morbida al tatto, può essere posta su carboncini ardenti. Il fumo che si forma è bianco e profumato e una volta dissolto si continua a percepirne per ore la fragranza.
L'ambra liquida viene usata nell'industria cosmetica per fissare i profumi, nelle industrie conciarie e un tempo usata come gomma da masticare

 

Zone del Giardino in cui si trova: 

Pagine

magia, serenità, armonia e pace
-- Giuseppe